define('WP_CACHE', true); //Added by WP-Cache Manager define( 'WPCACHEHOME', '/var/home/livenet/htdocs/luciarocco/www.luciarocco.it/wp-content/plugins/wp-super-cache/' ); //Added by WP-Cache Manager $wpsc_last_post_update = 1504080990; //Added by WP-Cache Manager Sentirsi a volte come Momo | Lucia Rocco
Seleziona una pagina

Momo_alla_conquista_del_tempo

Uscita dallo studio del notaio, ero alquanto euforica.

Avevamo appena firmato l’atto di nascita della nostra società e non ci sembrava vero. 

Voglio dire, chi l’avrebbe mai pensato che due giovani laureate in archeologia come me e Rita si mettessero a fare impresa.

Proprio io e Rita che avevamo sempre detto di voler spendere il nostro tempo successivo alla laurea nello studio di affreschi ed epigrafi!

Eppure è andata così. Accadde che venne pubblicato dalla nostra università un bando di dottorato stretto a tal punto da non riuscire a far valere un progetto di ricerca che fosse nelle nostre corde, o semplicemente aderente ai nostri precedenti studi.

Dopo i primi momenti di sconforto, progetti pon e lavori del tutto nuovi, una telefonata ha cambiato, forse, il corso delle nostre vite!

“Rita, insomma, inventiamoci qualcosa. Non ho intenzione di lasciare l’archeologia!”.

Ci accordammo per un appuntamento a casa mia, tra un mezzo trasloco in atto, il cane esaurito per i continui cambiamenti, mamma in India e la guarnizione della macchinetta del caffè che era partita!

In mano non avevamo ancora nulla, se non una vaga idea di “inventarci” un lavoro che ci consentisse di occuparci ancora di archeologia e storia dell’arte e soprattutto la voglia di renderci autonome!

Dopo una prima mattinata di bozze, cancellazioni, calendari e cose varie, Rita cominciò a raccontare della visita turistica che aveva organizzato per una sua amica padovana. Il racconto fu molto divertente (c’è da dire che Rita riesce a descriverti le cose nei minimi particolari senza mai annoiare e a farti sentire il profumo di una ganache al cioccolato sebbene tu non sappia nemmeno cos’è una ganache) e quando disse che l’amica padovana, davanti all’obelisco di Piazza San Domenico Maggiore, affermò “Certo che girare Napoli con un napoletano è tutta un’altra cosa!” nacque l’idea!

L’idea si chiama Napoli@Hoc ed è un’applicazione per smartphone e tablet che ti consente di girare Napoli come se stessi con un napoletano!

Troppi particolari non sto qua a scriverli, considerando come stanno andando le cose non mancheranno altri post per parlarne.

All’inizio c’era chi diceva “Ma dove vi avviate, non sapete nemmeno cos’è un business model o un executive summary!”. E avevano ragione! Ma perchè non tentare comunque? 

Sono quelli i momenti in cui capita di sentirsi come Momo: più senti passare il tempo sopra di te e più ti incaponisci a renderlo utile, a studiare, a sognare!

Perchè poi di un sogno si tratta!

L’altro giorno siamo state dal notaio: abbiamo fondato la nostra piccola impresa! Perchè se ci credi, i sogni possono diventare realtà! 

PS: adesso immagino che volete sapere di che si tratta, vero? Devo correre a lavoro, ma vi aggiorno presto! 😀