define('WP_CACHE', true); //Added by WP-Cache Manager define( 'WPCACHEHOME', '/var/home/livenet/htdocs/luciarocco/www.luciarocco.it/wp-content/plugins/wp-super-cache/' ); //Added by WP-Cache Manager $wpsc_last_post_update = 1504080990; //Added by WP-Cache Manager Commenti per Lucia Rocco http://www.luciarocco.it Opinioni sparse su tecnologia, donne e società Sat, 23 Sep 2017 15:40:50 +0000 hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.8.2 Commenti su #IdentifyPD: una breve storify di sverigapotek http://www.luciarocco.it/identifypd-una-breve-storify/#comment-2109 Sat, 23 Sep 2017 15:40:50 +0000 http://www.circololaprimapietra.eu/?p=4954#comment-2109 bästa pris USA, http://sverige-apotek.life/apo-naproxen.html , köpa i Sverige online.

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Ermanno Dotoli http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2097 Tue, 18 Jul 2017 16:22:59 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2097 Ritengo irrilevante sapere chi ha scritto quel decalogo. Per me può averlo scritto pure “pinco pallino”: è molto più rilevante il contenuto, che condivido totalmente o quasi, piuttosto che l’autore

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Pescecontro http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2095 Sat, 29 Apr 2017 08:50:17 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2095 Grazie mille!
P.S.: se per caso scrivi da qualche parte in internet mi puoi dire dove?
Mi interessa il tuo modo di ragionare!
Se non vuoi divulgare pubblicamente dove, puoi anche scrivermelo in privato a questa e-mail:
pescecontocorrente@libero.it

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Luca http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2094 Fri, 28 Apr 2017 13:49:45 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2094 1984 l’ho letto tanti anni fa, ma lo rileggerò.
Pensa tu,parla di psicopolizia. Scritto nel 1948 è tutto un dire.. è importante rileggersi i libri a distanza e cambiare anche edizione io a volte lo faccio.
Cambia la prospettiva, cambia la visione è come leggersi ad esempio “Se questo è un uomo” di Primo Levi a 16 anni somministrato dal Sistema Scolastico Convenzionale a colpi di retorica e rileggerselo da soli a 40/45 anni dopo aver vissuto altre esperienze e letto altri libri.

Cambia la musica perchè solo allora capisci bene cosa ti voleva dire NEL PROFONDO Primo Levi e ti vai subito a leggere “La Tregua”, “I Sommersi e i Salvati”, “La chiave a stella” altro che le sciocchezze che ti raccontano giornalai, critici e scuola.
Primo Levi non è amato dal potere.
Nel profondo, ma a ben vedere anche in superficie, non piace alla politica sia essa di dx che di sx e tanto meno alla chiesa era ateo.

Leggere, leggere per capire.
Possibilmente le vecchie edizioni che trovi ai mercatini costano meno e sono migliori
Ci sono differenze nelle Traduzioni.
L’Anticristo di F. Nietzsche lo trovi annacquato oppure vero, dipende dall’editore.
Ci sono critici cattolici che ti fanno vedere questa opera come un opera cristiana. Allucinante.

Questo è un sistema di merda che non ti fa leggere e quando te lo permette lo fa con i suoi autori “alla moda” per festeggiare la fiera della superficialità, della banalità, dei luoghi comuni…
Passare alla Filosofia, alla Letteratura, all’Antropologia: è già stato tutto scritto dell’animo umano a partire dagli antichi greci.

E’ un Sistema che ti vuole atrofizzare, ridurre al minimo, all’essenziale, perchè sei un costo quando va male, una merce che consuma altre merci quando va bene e ti fa sentire pure un figo perchè riesci ad avere una bella opinione confezionata dall’opinionista di turno.

Opinionista che nel passato era giornalista-giornalaio e che, per campare, si è trasformato in modo da sollevare dalla fatica il babbeo di turno a detenere un opinione.
Quest’ultimo al ritorno dal lavoro, spremuto come un asino, si appoggia davanti alla TV ad assorbire idiozie in gran parte prive di logica e di senso costruite su misura per creare un idem sentire.
Il tutto per meglio governarlo come un pollo da allevamento, nemmeno da fattoria (… degli animali). Esattamente come si standardizza un prodotto/processo a livello industriale.

E’ un sistema che prima ti mette in povertà poi ti fa decidere.
Vuole Uomini-Bonsai non Uomini-Piante.
L’esatto opposto di quello che voleva la Montessori con il suo metodo ricavato dall’Emilio di J.J Rosseau.

Devi distrarti per poter reggere la merda che ti somministrano ogni giorno:
1- corri come un cretino per sopravvivere al Sistema rincorrendo PIL e un Simbolo di Moneta che anche quando è accumulato in Riserva di Valore (Risparmio) non è più nemmeno tuo, anzi oggi si rischia di perdere anche quella illusoria libertà,
2- ti stordisci con cazzate tecnologiche;
3- vai di fighettine, partite e altri diversivi;
4- peggio ti rimbambisci con la sedante Teologia di Stato…
insomma stenditi, sborniati,con catetere, flebo e pannolone che reggi meglio la pseudorealtà.
Ma forse,a ben vedere, conviene rimanere lì : felicemente ospedalizzati e morti viventi prima ancora di crepare fisicamente.

Io non ho la verità in tasca ma sono stanco di essere preso per il culo da un sistema di merda.
Poi ognuno si obnubili e si stordisca pure con partite e fighettine sfuggenti

Haldous Huxley invece purtroppo non lo conosco l’ho messo in fila tra gli autori che devo leggere ma mi hanno detto che è notevole.

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Pescecontro http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2093 Fri, 28 Apr 2017 07:27:30 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2093 Ottime osservazioni Luca che condivido appieno. Ti chiedo un’informazione: anch’io ho sentito parlare spesso del libro 1984 di Orwell come di un libro profetico ma non l’ho mai letto ed ho sentito parlare anche del libro di Haldous Huxley “Il mondo nuovo”, sempre come di un libro profetico. Tu li hai letti? E se si quali di questi due mi consigli di leggere per primo?

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Luca http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2092 Tue, 25 Apr 2017 22:20:13 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2092 Goym o Goyim nel Talmud è il NON EBREO o ARIANO nato per servire l’EBREO.
E’ espressione cui si da un significato sprezzante.
La semantica ha sempre un suo peso ed esprime il “senso della realtà” che in questo caso appare ribaltata rispetto quella che era la visione nazista.
Il saluto Oylem Goylem è significativo e in questo senso, caratterizza il sito che predispone a disorientare trollare. Per questo a me piace disquisire con riferimenti alla mano.

Di Goyim si parla in “Bagatelle per un Massacro” di Celine antisemita che lavorò per qualche anno con i Rothschild e li conobbe quanto basta.

Il romanzo fu pubblicato a fine anni 30 in Francia e vendette milioni di copie, fu censurato nel dopoguerra, per poi riapparire qualche anno fa anche in diversi formati pdf on-line.
Solo in una versione non era ferocemente contestato ed è sparita da google.
Ne ho trovato una copia fisica in un mercatino e sono contento dell’acquisto perchè mi ha aperto gli occhi.

La sintesi è “E’ ATTRAVERSO IL MALE CHE SI OTTIENE IL BENE” concetto espresso in forma simile anche nell'”Anticristo- condanna del Cristianesimo” di F. Nietzsche e che si applica nella quotidianità ed è ad esempio codificato anche nel mondo forense: Causa che pende causa che rende. Dunque tanto Male Tanto Bene. il PIL stesso è la miglior espressione economica di questa cultura UMANA. Un invalido muove un PIL formidabile è fuori di ogni dubbio.

Per carità dobbiamo tanto alla razza ebrea saferditi e ashkenaziti (discendenti delle comunità ebraiche medievali della valle del Reno- da wikipedia)
In particolare questi ultimi hanno un QI superiore alla media…
Gente come Ricardo, Marx (vero nome Mordechai), Primo Levi, Kafka, Fromm, Freud, J.C. Levi Strauss, Fermi, Bauman, lo stesso Chomsky ecc… solo per citarne alcuni hanno dato contributi eccezionali in termini di conoscenza e io ne sono goloso lettore… ma ci sono dei bastardelli che circolano in giro.

Non va dimenticato che il nazismo fu finanziato dagli stessi ebrei.
Certo https://it.wikipedia.org/wiki/Hjalmar_Schacht
ottenne da Banche ebree USA e GB i finanziamenti per rimettere in moto la Germania post 1^ guerra mondiale.
La stessa rivoluzione russa (cita Celine) fu finanziata con soldi ebrei.

Per capire bisogna chiedersi come la Germania alla fine del 1° conflitto che uscì umiliata e distrutta ottenne i soldi per mettere in piedi in un decennio la macchina da guerra più potente al mondo.

Al termine del conflitto il 90% delle aziende come IG Farben (citata da P. Levi nelle sue opere) non fu bombardata e questo deve fare riflettere visto che in un conflitto la 1^ cosa che si insegna in Arte Militare è distruggere la parte industriale del nemico.

Buona sopravvivenza

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Luca http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2091 Tue, 25 Apr 2017 21:17:41 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2091 Si può anche disquisire sulla paternità delle 10 affermazioni ma non certo sull’aderenza alla Realtà.

Ho letto un paio di libri di Chomsky e non ho trovato le 10 regole così come esposte, ma Naom ha una serie di pubblicazioni davvero notevole e alcuni suoi testi sono complessi come è complessa la linguistica, quindi non ho idea se da qualche parte il tazebao sia pubblicato su supporto cartaceo.

Qualcuno può anche aver estrapolato il decalogo dalla sua bibliografia e lui non saperne nulla, ma il concetto che passa è certamente aderente alla Realtà percepita per chi la voglia percepire, in quanto io, ad esempio mi ritrovo perfettamente in tutte e 10 le regole.
Del resto se non avessero avuto senso non sarebbero propagate sul WEB come altre migliaia di stronzate che circolano anche se attribuite a uomo autorevole.

Sicuramente è uomo anti-sistema ed è strano che lo facciano ancora insegnare al MIT.
Fra un pò questa trollatrice ci racconterà che anche la metafora della rana bollita non appartiene a Chomsky, ma poco importa, il Sistema sta lavorando in quella direzione in quanto è evidente che la Massa oltre ad essere obnubilata da un imperante ottimismo socratico (scientifico), è distratta ed ospedalizzata o se si preferisce completamente sedata e atrofica pronta a transumare ad un ulteriore livello di “artificializzazione”.

La Realtà che si osserva quadra con altri autori come 1984, La fattoria degli animali di Orwell, Guerra e Rivoluzione di Tolstoj, Il Capitale K. Marx, L’Anticristo, Al di là del Bene e del Male, Genealogia della Morale, La nascita della Tragedia di F. Nietzsche, La Guerra spiegata a… del Gen Fabio Mini.

Insomma chi osserva le cose da punti di vista diversi, non può non notare la deriva o il miglioramento.
Dipende da chi e per chi lo si intende.

Divagando un altro autore interessante (cacciato da Yale che oggi insegna in Inghilterra) è invece David Graeber che con il suo https://www.ibs.it/debito-primi-5000-anni-libro-david-graeber/e/9788842817970
risulta davvero notevole.

E’ l’analisi economica osservata dal punto di vista antropologico: smonta qualche dozzina di luoghi comuni che gli economisti da qualche secolo somministrano su Debito, Moneta e Lavoro.
Molto ben documentato, ricchissimo di riferimenti.

Tra l’altro, conferma la dittatura statunitense sul piano militare (e questo è noto) e la rivela sul piano economico attraverso IMPOSIZIONE di acquisto del Debito USA (Fondi) alle Banche dei “protettorati” (o colonie, se si preferisce, come ad es. i paesi dell’Europa) che poi somministrano ai clienti.
Periodicamente poi si fa saltare il sistema con qualche evento estremo in modo da tirar su il bottino dei risparmiatori avidi (ovvero tutti noi).
Quindi attenzione alla prossima retata perché molti pesciolini rimarranno attaccati visto che oggi il Capitale “tranquillo” non rigenera più e tutti sono orientati ad acquistare Fondi di Investimento e Pensione!!

Dichiara infine che “lo sanno tutti che il debito americano non sarà mai pagato” e questo fa intravedere (anche se non lo dice esplicitamente) che prima o poi la Cina (che detiene il 50% del Debito USA) potrebbe passare, invano, all’incasso.
Buona Sopravvivenza

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Luca http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2090 Tue, 25 Apr 2017 20:14:33 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2090 Se serviva un nuovo iscritto eccomi qui.
Poco importa se le 10 regolette sono state o meno elaborate da Chomsky od altri sintetizzando in parte o totalmente il suo pensiero e oggi diventi utile disquisire su questo aspetto distraente.
La questione è diversa: è o non è aderente alla Realtà? A mio parere lo è perché mi ritrovo in tutte e 10 le affermazioni. Poi se la signoria vostra illustrissima trova vantaggioso trollare su questo aspetto, si accomodi pure.

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Pescecontro http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2089 Sat, 15 Apr 2017 08:42:19 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2089 Nel 2012, e quantomeno il 07/08/2012, anche wikipedia attribuiva la paternità del celeberrimo decalogo a Noam Chomsky (ho la stampa pdf del lemma relativo dedicato al famoso linguista che posso fornire tranquillamente tramite e-mail). So che wikipedia non è la bibbia (nemmeno la bibbia è la bibbia… 😉 ) ma la fonte riportata faceva riferimento a codesto articolo: http://www.vocidallastrada.org/2010/09/le-10-strategie-di-manipolazione.html
Anche qui, nei commenti, era già sorto il problema della fonte. Ai tempi non avevo controllato tale fonte (o se l’avevo fatto non ne ho tenuto traccia). Ora, nella premessa al decalogo su tale pagina internet, è riportato quanto segue:
“Viene qui proposto uno schema che si rifà al linguista Noam Chomsky, dalle cui riflessioni si estrapola un decalogo, una lista delle “10 Strategie della Manipolazione” attraverso i mass media.”

Un’ultima cosa: Non bisognerebbe dire “La bufala del decalogo di Noam Chomsky”, ma eventualmente “La bufala nell’attribuzione della paternità del decalogo a Noam Chomsky”.

Cordialità.

]]>
Commenti su La bufala del Decalogo di Noam Chomsky di Sara http://www.luciarocco.it/la-bufala-del-decalogo-di-noam-chomsky/#comment-2088 Thu, 09 Mar 2017 12:36:53 +0000 http://www.luciarocco.it/?p=6369#comment-2088 Scusi se vado leggermente fuori tema, ma é un po che mi pongo una domanda alla quale nessuno risponde.
A proposito di Chomsky, nel 2014 ha tenuto delle conferenze a Roma dove ha criticato come “non democratico” il governo Monti, facendo chiari riferimenti ai suoi rapporti con le banche, dati ampliamente diffusi dal blog di Grillo. Sempre in quella conferenza, Chomsky ha avvertito del pericolo dei blog per la democrazia, in quanto si tratta di comunicazione prevalentemente unilaterale.
La mia domanda è perché Grillo ha riportato solo le parti del pensiero di Chomsky? Non si tratta di “omissioni ” tendenziose?
Ho sempre letto attentamente il blog di Grillo, é questa non é l’unica omissione che ho notato.

]]>